Pizzofalcone e il rione della bellezza

Pizzofalcone e il rione della bellezza: un itinerario all’insegna delle origini di Parthenope attraversando la collina di Monte Echia, nota oggi come Pizzofalcone, e il borgo di Santa Lucia. Qui nacque Parthenope nel terzo quarto dell’VIII secolo a.C.: essa includeva il territorio compreso tra l’isolotto di Megaride e la collina di Pizzofalcone. Il nome di Pizzofalcone risale alla metà del Duecento, quando la collina non faceva parte del tessuto urbano. Il re di Napoli Carlo I d’Angiò decise di praticare in questa zona la caccia al falcone, facendo costruire sulla collina una falconiera per la real caccia di falconi.  La vera urbanizzazione della zona inizia nel 1509, quando il conte di Santa Severina, Andrea Carafa della Spina, acquistò alcuni terreni del monastero dei Santi Pietro e Sebastiano per edificare la propria villa. Nell’atto di compravendita si ha l’ultima taccia del fortelicio di Pizzofalcone, probabilmente abbattuto durante l’allargamento delle mura cittadine.

Al viceré Don Pedro de Toledo si deve l’ampliamento cinquecentesco che per la prima volta inglobò all’interno delle mura il Monte Echia, ancora in epoca aragonese fortezza militare siti Perillos, propaggine esterna della città.

Risalendo la strada da piazzetta Carolina, sarà possibile riscoprire la Chiesa di Santa Maria degli Angeli a Pizzofalcone, confine tra l’antica Paleopolis e la sua necropoli, la Chiesa di Santa Maria Egiziaca, gioiello del baracco napoletano, ma anche edifici storici come Palazzo Serra di Cassano. Dall’altura del Monte Echia si discenderà lungo le famose rampe di Pizzofalcone, conosciute anche come rampe Lamont Young, fino a raggiungere il “pittoresco” borgo di Santa Lucia. Da via Chiatamone, lungo la quale sgorgavano le celebri sorgenti di acqua sulfurea, venduta dalle “luciane” agli antichi viaggiatori del Grand Tour all’interno delle caratteristiche “mummare”, si giungerà sulla via degli storici alberghi – il lungomare di via Partenope –, impreziosita dalla scenica fontana del Gigante, alle cui spalle si estende il suggestivo golfo di Napoli con il suo Vesuvio.

fontana del Gigante

Fontana del Gigante